Le barriere a scuola non hanno giustificazione

Ma dove sono i sussidi?

milano6 (600 x 337)Nell’ambito di Assente Ingiustificato 2013, UILDM insieme a Cittadinanzattiva hanno svolto un’indagine in un campione di scuole italiane sulla presenza di barriere non solo architettoniche ma anche relative all’assenza di sussidi didattici, arredi adeguati, e altri elementi imprescindibili per la completa fruibilità della scuola per tutti.

Il risultato senz’altro più negativo emerso dall’indagine effettuata è senz’altro, in senso quantitativo, la carenza di sussidi didattici. Si tratta di un dato che desideriamo approfondire (ed è uno dei motivi per cui abbiamo deciso di proseguire anche nel 2014 con lo stesso progetto), in quanto esemplificativo del paradosso: perché la presenza di barriere architettoniche, l’abbattimento delle quali spesso richiede investimenti economici notevoli o interventi non sempre realizzabili tecnicamente, fa tanto scalpore, mentre la mancanza di sussidi didattici, in grado di facilitare l’autonomia, la comunicazione e il processo di apprendimento dello studente con disabilità e che economicamente comporterebbero costi di gran lunga inferiori, in un’era ormai super tecnologica, in cui un italiano su due usa lo smartphone, riscontra una così scarsa attenzione?
Forse perché investire sull’istruzione delle persone con disabilità, facilitandone con i giusti mezzi l’apprendimento, presupporrebbe l’idea “troppo rivoluzionaria” di prepararle al mondo del lavoro? O forse perché l’utilizzo dei sussidi didattici a scuola richiederebbe una specifica formazione degli insegnanti? O cos’altro, ancora?

Una certezza esiste: la carenza di strumenti facilitatori dell’apprendimento rende quanto mai giustificate le lamentele di tanti genitori di studenti con disabilità che accusano l’istituzione scolastica di rappresentare un’area di parcheggio per i loro figli – spesso mascherata con l’obiettivo dell’integrazione sociale – dopo la quale, raggiunta la maggiore età, il problema delle famiglie, diventa: «E ora?».

(Cira Solimene, direttore operativo UILDM)

Nella foto, il banco adattato donato a un alunno con disabilità da UILDM e Cittadinanzattiva tramite il progetto “Assente Ingiustificato 2013” in una scuola di Milano.

Con tag: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Segreteria Nazionale UILDM

tel 049/8021001 – 757361, Fax 049/757033
direzionenazionale@uildm.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: