Le barriere a scuola non hanno giustificazione

“Assente Ingiustificato 2013”: a Roma per Simone

simone roma4 (600 x 450)Roma, Istituto Enzo Ferrari, novembre 2013.

Simone d’ora in poi entrerà a scuola dallo stesso ingresso di tutti gli altri. Inoltre, potrà seguire le lezioni con un nuovo computer portatile di ultima generazione. Grazie ad Assente Ingiustificato 2013. Ida Crea, la dirigente della scuola, ci scrive: «22 novembre 2013: UILDM e Cittadinanzattiva entrano all’Istituto Enzo Ferrari di Roma con Assente Ingiustificato, un progetto volto a sottolineare che la scuola chiamata ad accogliere, favorendo l’inclusione senza lasciare indietro alcuno, spesso non è all’altezza del compito. Anche la nostra scuola rischiava, e rischia sempre, di prendersi l’etichetta di “Assente Ingiustificata” e rischiava di diventare un luogo inaccessibile per Simone. Al momento della mia presa di servizio nella scuola, sapevo che sarebbe arrivato uno studente affetto da Distrofia Muscolare. Ho realizzato subito che l’edificio presentava delle zone di difficile accesso, la palestra per esempio, ma non immaginavo che l’ingresso a scuola avrebbe costituito un ostacolo quasi insormontabile. In qualche modo quel problema riuscimmo a superarlo. Il sistema trovato, però, si dimostrò inadeguato: era escludente. Nessun altro studente entrava dall’ingresso messo a punto per Simone. La signora Ada, madre di Simone, non capiva perché il figlio dovesse affrontare questa e altre difficoltà per godere di un diritto che la Costituzione gli garantisce. La signora decise di raccontare la storia di una separazione causata da un cancello e arrivò alla stampa locale, sortendo l’effetto che dirigenti e tecnici della Provincia trovarono la soluzione. Con piccole modifiche strutturali costituirono un nuovo ingresso, tale da consentire a tutti gli studenti, proprio tutti, di utilizzare la stessa entrata. Alla soluzione si arrivò anche grazie a UILDM e Cittadinanzattiva. Il loro interessamento serio e costante, il sostegno morale e civile ci hanno accompagnato nell’affrontare i problemi e trovare le soluzioni.

Il 22 novembre la nostra scuola ha festeggiato il fatto di non essere assente ingiustificata. La UILDM ha voluto riconoscere questo impegno donando un computer portatile di ultima generazione, che rimarrà a disposizione degli studenti disabili. Noi siamo grati a Simone, alla signora Ada, a UILDM e Cittadinanzattiva perché ci hanno insegnato a non arrenderci e a reclamare con forza la garanzia dei diritti. Oggi è l’accesso alle strutture per tutti. Domani potrebbe essere altro. Il 22 novembre l’aula magna dell’Istituto era gremita di studenti che hanno ascoltato la storia di Simone e chi sono e cosa fanno UILDM e Cittadinanzattiva: quella mattinata è stata una significativa occasione di crescita e in molti ragazzi credo si sia depositato in modo fruttuoso un seme di riflessione. Forse non è stato così per tutti, ma sono convinta che la scuola debba diffondere idee in tutte le direzioni, soprattutto nell’ambito della solidarietà e della cittadinanza attiva. Ognuno poi, con tempo e pensieri, elaborerà la propria idea preferita e in essa o all’ombra di essa si formerà».

Con tag: , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Segreteria Nazionale UILDM

tel 049/8021001 – 757361, Fax 049/757033
direzionenazionale@uildm.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: