Le barriere a scuola non hanno giustificazione

La scuola dell’inviata di Striscia la Notizia

boerci (225 x 300)

Laura Boerci e Max Laudadio

Laura Boerci è da qualche mese nello staff di Max Laudadio, uno degli inviati storici di Striscia la Notizia. A lei, in carrozzina perché affetta da atrofia muscolare spinale, il compito di sventare situazioni di inaccessibilità e convocare Laudadio per provocare una soluzione. L’abbiamo contattata per farci raccontare la sua esperienza scolastica, il suo rapporto con le barriere e con l’istruzione. Ecco cosa ci ha scritto:

“Ciao a tutti, io sono Laura.

Per me lo studio è stato un piacevole compagno di viaggio. Alle elementari ho incontrato un maestro illuminato, che ha insegnato a me e ai miei piccoli amici ad abbattere le barriere mentali. Con lui le differenze erano fonte di arricchimento per tutti e, certamente, non venivano guardate con paura.

Da lì, per me, il percorso è stato incredibilmente semplice, fino all’Università. Naturalmente non posso dire che gli ostacoli non ci siano stati, sarei falsa, soprattutto pensando alle scale della facoltà di scienze politiche, ma ciò che mi ha sempre sollevata (in tutti i sensi) è stato l’aiuto dei compagni e/o dei miei genitori.

I laboratori di cinese erano al quarto piano, l’ascensore del centro congressi – luogo in cui spesso venivano tenute le lezioni – non funzionava per colpa di una mancata firma del collaudatore, il cortile era con il pavè, ma una soluzione si è sempre trovata.

Sto parlando di molti anni fa, quando si parlava poco di disabilità. Quando l’insegnante di sostegno era una figura semi-sconosciuta e l’apertura mentale era simile ad una fessura. Oggi, ovviamente, non è più ammissibile che scuole e atenei siano inaccessibili. Gli errori fatti nel passato devono essere assolutamente corretti, per assicurare a tutti il sacrosanto diritto allo studio.

Quando mi sono laureata, con una tesi sulle differenze tra uomo e donna nei vari contesti storici e geografici, sono stata davvero orgogliosa di me stessa. Avevo raggiunto un obiettivo importante, a lungo sognato. In realtà la laurea in Scienze Politiche, indirizzo Sociologico, è stato un ripiego. Avrei voluto laurearmi in Psicologia o Giurisprudenza, ma il destino mi ha giocato qualche scherzo e ho dovuto accontentarmi (ogni tanto si può). Sono comunque felice d’aver potuto studiare, perché i miei orizzonti si sono allargati e le mie potenzialità si sono amplificate. Oggi sono una donna realizzata: ho scritto due romanzi e diciassette commedie teatrali. Gestisco un circolo culturale, sono un assessore comunale e faccio il possibile per tener vivi gli insegnamenti del mio maestro: qualcosa per tutti, nulla per nessuno”.

Con tag: , , , , , ,

1 Risposta »

  1. se avete occasione, andate ad uno dei mille eventi che Laura organizza
    oltre e divertirvi in buona compagnia, potrete conoscerla, perch dire che straordinaria non le rende onore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Segreteria Nazionale UILDM

tel 049/8021001 – 757361, Fax 049/757033
direzionenazionale@uildm.it
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: